Dieta Hollywood o dieta della frutta: principi, costi, vantaggi, svantaggi

Dieta Hollywood o dieta della frutta

La “dieta di Hollywood”, molto seguita dalle star americane negli anni ’80 e ’90, si basa su un consumo eccessivo di frutta e su specifiche combinazioni alimentari. La perdita di peso si ottiene attraverso la restrizione calorica e un elevato apporto di acqua e fibre.

Leggi pure kanabialica recensioni vere

Che cos’è la dieta di Hollywood?

Conosciuta anche come “dieta della frutta” e “dieta Beverly Hills”, la dieta Hollywood si basa sul consumo esclusivo di frutta durante la qilibri: un metodo personalizzato prima settimana, per poi reintrodurre gradualmente altri alimenti, ma da consumare solo in determinati giorni della settimana e in dieta senza sale combinazioni predefinite. Dura poco più di un mese. La perdita di peso è favorita dall’elevato apporto di fibre e dal basso apporto energetico.

Come funziona la dieta della frutta?

La dieta Hollywood è stata sviluppata da Judy Mazel negli anni Ottanta. L’americana di Hollywood ha pubblicato il suo libro “The Beverly Diet” nel 1981, in cui ha descritto in dettaglio il suo metodo, che le ha permesso di perdere circa 32 kg. Il libro divenne un bestseller e tutte le star di Hollywood provarono la dieta di Mazel. Il suo punto di partenza è stata la constatazione che l’aumento di peso non è legato al cibo che mangiamo, né alle quantità che mangiamo, ma al momento in cui lo mangiamo e alle associazioni che facciamo nel nostro piatto.

Questa dieta è composta da diverse fasi.

Settimana 1: la prima fase consiste nel mangiare solo frutta per 7-10 giorni, a volontà, e preferibilmente frutta “bruciagrassi” come ananas, melone, mela, anguria o pompelmo. Ma attenzione, bisogna aspettare circa due ore tra un frutto (o una porzione di frutto) e l’altro, in modo che ciascuno sia ben assimilato dall’organismo.
Settimana 2: dopo la prima fase, basata esclusivamente sulla frutta, è ora possibile reintrodurre altri alimenti. I primi alimenti da reintrodurre nella dieta sono i cibi amidacei, le verdure e il pane, una o due volte alla settimana. E ogni tipo di alimento dovrebbe essere consumato da solo. La frutta è l’alimento principale di questa seconda settimana.
Terza settimana: nella terza settimana sono nuovamente consentiti carne magra e pesce, ma sempre consumati separatamente.
Settimane 4 e 5: le combinazioni delle principali famiglie di nutrienti sono (finalmente!) consentite, ma non qualsiasi combinazione. La frutta (preferibilmente bruciagrassi) deve essere consumata al mattino prima di qualsiasi altro alimento e sempre da sola. È necessario attendere un’ora prima di mangiarne un altro. Le proteine possono essere assunte con i grassi, ma mai con i carboidrati. Se una persona decide di mangiare proteine al primo pasto della giornata, l’80% del resto della dieta giornaliera dovrebbe essere costituito da proteine. I carboidrati possono essere combinati con i grassi, ma mai con le proteine. Secondo Judy Mazel, la maggior parte delle bevande alcoliche (birra e superalcolici) sono considerate carboidrati, mentre il vino rosso e bianco rientrano nella categoria della frutta. Lo champagne è “neutro” e può essere abbinato a qualsiasi tipo di cibo.
Settimana 6: si mantengono le abitudini acquisite nelle fasi precedenti, ovvero la frutta al mattino e le combinazioni alimentari imposte per i pasti. Novità: è consentito un pasto completo una volta al giorno, indipendentemente dalle combinazioni e dalle quantità di cibo.
Non c’è limite alla quantità di cibo nella dieta di Hollywood. L’importante è che la frutta venga consumata ogni giorno (solo come primo alimento della giornata a partire dalla seconda settimana) e che vengano seguite le combinazioni alimentari prescritte.

Cosa posso mangiare?

Alimenti consigliati
Frutta (preferibile) ;
Carni magre ;
Pesce magro;
Amidi ;
Verdure ;
Semi oleosi.
Alimenti vietati
Prodotti contenenti zuccheri aggiunti;
Prodotti lattiero-caseari.
Alimenti da moderare
Gli alimenti difficili da digerire, spesso ricchi di grassi cattivi, dovrebbero essere moderati, perché secondo Judy Mazel, quando il cibo non viene digerito correttamente, non può essere assimilato dall’organismo e viene immagazzinato e trasformato in grasso, favorendo così l’aumento di peso. Pertanto, è necessario ridurre il consumo di :

Costo della dieta di Hollywood

La dieta Hollywood non è costosa perché comprende alimenti di uso quotidiano. Solo i frutti esotici, che sono un po’ più costosi degli altri, possono aumentare leggermente il costo della spesa.

Efficacia della dieta Hollywood

Nel suo libro, Judy Mazel promette una perdita di peso da 4 a 6 kg in sole cinque settimane di dieta. Tuttavia, nessuno studio scientifico è stato in grado di dimostrare tale risultato a lungo termine.

Che tipo di esercizio fisico dovrebbe accompagnare la dieta hollywoodiana?
Nell’ambito della dieta Hollywood si consigliano due sessioni di sport alla settimana.

La dieta di Hollywood è molto restrittiva e pericolosa per la salute.

Nelle prime settimane può portare a significative carenze di proteine e carboidrati, causando affaticamento, perdita di energia e deperimento muscolare;
Alcuni specialisti avvertono anche del rischio di denutrizione1 ;
Infine, l’organismo non è abituato a ricevere tanta frutta; le fibre che contiene possono irritare l’intestino e scatenare la diarrea.

È compatibile con diete speciali?

Dieta vegetariana

La dieta hollywoodiana è compatibile con una dieta vegetariana, perché non richiede carne e pesce. Ma sappiate che la dieta hollywoodiana prevede una scelta limitata di fonti proteiche per i vegetariani, in quanto i latticini e le uova sono da evitare. Inoltre, seguire la dieta Hollywood quando si è vegetariani è più difficile a partire dalla quarta settimana (quando iniziano le combinazioni tra le principali famiglie di alimenti) perché le proteine non devono essere abbinate ai carboidrati. I vegetariani devono quindi assicurarsi di mangiare vegetali ricchi di proteine che non contengano carboidrati. Un po’ di mal di testa…

Dieta vegana

Lo stesso vale per i vegani, la dieta hollywoodiana è difficile da seguire quando si reintroducono le proteine e bisogna rispettare le combinazioni alimentari.

Dieta halal

Il metodo Hollywood può essere applicato a una dieta halal, purché la carne consumata sia diversa da quella di maiale (vietata nella dieta halal) e il metodo di macellazione non abbia importanza.

Dieta kosher

Chi segue la dieta kosher può seguire la dieta Hollywood, poiché il metodo di macellazione, i tipi di carne e pesce e le combinazioni alimentari richieste (nella dieta kosher, carne e latticini non possono essere preparati o mangiati insieme) non sono in conflitto con il metodo Hollywood.

Dieta senza glutine

La dieta senza glutine è compatibile con la dieta Hollywood, ma la scelta degli alimenti amidacei (reintrodotti dalla seconda settimana) è limitata a quelli che non contengono glutine (optate per prodotti a base di farina di grano saraceno, miglio, mais, patate, patate dolci).

Dieta senza sale

La dieta Hollywood è compatibile con una dieta priva di sale perché il sale non è essenziale per il metodo e gli alimenti industriali trasformati (spesso ricchi di sale) sono esclusi dalla dieta.

Dieta Hollywood

La Dieta Hollywood è sufficiente?

Questa dieta giusta è ipocalorica e fornisce solo 1000 kcal al giorno, ben al di sotto delle raccomandazioni ufficiali (da 1800 a 2000 kcal per una donna, da 2400 a 2600 kcal per un uomo). Ma non solo: l’apporto di calcio, proteine, vitamina A, vitamina D, vitamina E e vitamina K e acidi grassi è ben al di sotto delle reali necessità.

Che tipo di pasti offre questa dieta?
Esempio di giornata tipo nella settimana 1
Colazione

Una porzione di ananas
Pranzo

Albicocche
Cena

Lamponi
*Fare una pausa di due ore tra un frutto e l’altro.

Esempio di giornata tipo nella terza settimana
Colazione

Mele
Pranzo

Ananas
Cena

Bistecca o merluzzo tritato
Esempio di giornata tipo nella settimana 5
Colazione

Prugne secche
Pranzo

Lamponi
Cena

Pollo con mezzo avocado e un filo d’olio d’oliva.
Esempio di giornata tipo nella settimana 6
Colazione

Un mango
Pranzo

Pesce con una porzione di verdure e una patata
Cena

Pasta con burro e pane

I benefici della dieta Hollywood

La perdita di peso è rapida e significativa nella prima settimana;
Questa dieta vieta gli alimenti industriali ricchi di grassi cattivi e di zuccheri aggiunti;
La dieta hollywoodiana è ricca di fibre e vitamina C;
Il metodo è facile da seguire all’inizio, quando la dieta consiste solo di frutta. Non ci sono pasti da preparare;
Non ci sono limitazioni alla quantità di cibo consumato. Ciò che conta nella dieta hollywoodiana è il momento in cui si mangia e la combinazione dei diversi tipi di alimenti.

Svantaggi della dieta Hollywood

La dieta di Hollywood, soprattutto la prima fase, è potenzialmente pericolosa per la salute. Può causare molti effetti collaterali, come stanchezza generale, diarrea che può portare a disidratazione, debolezza muscolare, pressione bassa, febbre e malnutrizione;
È scientificamente infondato. L’efficacia delle combinazioni alimentari consigliate da Judy Mazel per la perdita di peso non è mai stata dimostrata;
Questa dieta aumenta il rischio di sviluppare un disturbo alimentare (ED) a causa del basso apporto calorico e della rapida e significativa perdita di peso;
È molto difficile da seguire perché è molto restrittivo e monotono. Dover pensare a combinazioni di alimenti per la preparazione di ogni pasto può diventare estenuante;

Il metodo di Hollywood non è compatibile con una normale vita sociale;

Una volta interrotta la dieta, c’è il rischio concreto di un aumento di peso perché il metabolismo, che era stato rallentato durante la dieta, riprenderà a funzionare per compensare la mancanza di cibo. Il corpo non esiterà ad accumulare grasso. La perdita di peso non è quindi sostenibile;
La dieta hollywoodiana porta a una significativa perdita di massa muscolare.
Il parere del nostro comitato di esperti
Sabrina Philippe, psicologa

“È una dieta squilibrata, estremamente frustrante e faticosa, con il rischio di indurre disturbi alimentari.

Aurélie Guerria, dietista e nutrizionista

“Una dieta che non tiene conto delle raccomandazioni ufficiali, un effetto moda che può essere pericoloso per la salute. Le diete mononucleari durano troppo a lungo e comportano un’eccessiva restrizione calorica con deperimento muscolare e mancanza di minerali essenziali. Anche se non c’è un limite alla quantità, vengono imposte combinazioni di alimenti ed è necessario attendere da 1 a 2 ore tra l’assunzione di ogni alimento, che deve appartenere alla stessa famiglia alimentare. Molti vincoli, restrizioni e conseguenze negative sulla salute”.

10 idee preconcette sulle diete
Diapositiva: 10 idee preconcette sulle diet

Il parere di Déborah Ohanai, dietista-nutrizionista

“Questa dieta genera molta frustrazione, ma anche fatica a causa delle carenze alimentari: carenze proteiche che possono indebolire il sistema immunitario, carenze di vitamine del gruppo B legate all’assenza di alimenti amidacei all’inizio. Questo porta a uno scollamento totale dalle reali esigenze alimentari, perché la persona a dieta non è assolutamente in sintonia con i suoi desideri. A lungo termine, può chiaramente essere dannoso per la salute.

Sonia Ramos

Sonia Ramos è collaboratrice di www.volterra2021.it. È un'esperta di argomenti legati alla nutrizione, alla perdita di peso, agli integratori, alla disintossicazione e alla bellezza. Da anni scrive per diversi giornali online.